Set di piatti Uccelli Calligrafici di Piero Fornasetti

$2,580.00

Descrizione

8 1/4" profondità x 1/4" altezza

Raro set di piatti Vintage Fornasetti Uccelli Calligrafici Gufo. Numero sei della serie. Porcellana stampata a trasferimento. Raffigurante gufo stilizzato in porcellana nera su bianco. Sul lato inferiore di ciascuno è impresso 'Uccelli Calligrafici Fornasetti-Milano. Ottime condizioni vintage. Niente patatine. Lieve usura durante il trasferimento. Otto in totale.

Venduto in set.

Piero Fornasetti, artista e illustratore italiano è considerato uno dei grandi talenti del design del XX secolo. Ottime condizioni vintage. Niente patatine. Lieve usura durante il trasferimento.

L'artista, illustratore e produttore di mobili italiano Piero Fornasetti è stato uno dei talenti del design più spiritosi e fantasiosi del XX secolo. Ha creato uno stile decorativo inimitabile da un vocabolario personale di immagini che includeva uccelli, farfalle, mongolfiere, architettura e, più frequentemente, e in circa 500 variazioni, un enigmatico volto di donna basato su quello della cantante lirica del XIX secolo Lina. Cavalieri. Fornasetti utilizzò le stampe transfer di queste immagini, rese nello stile delle incisioni, per decorare un'infinita varietà di arredi e oggetti per la casa che andavano da sedie, tavoli e scrivanie a piatti piani, lampade e portaombrelli. Il suo lavoro è estremamente intelligente, spesso surreale e sempre divertente.

Fornasetti è nato a Milano, figlio di un ragioniere, e ha vissuto tutta la sua vita in città. Dimostrò talento artistico da bambino e nel 1930 si iscrisse all'Accademia di Belle Arti di Brera a Milano, ma fu espulso dopo due anni per aver costantemente mancato di seguire gli ordini dei suoi professori. Un gruppo dei suoi foulard di seta dipinti a mano, esposti alla Triennale di Milano del 1933, attirò l'attenzione dell'architetto e designer Gio Ponti, che, negli anni Quaranta, divenne collaboratore e mecenate di Fornasetti. A partire dai primi anni '50, crearono una sorprendente serie di scrivanie, scrittoi e segretari che abbinavano le tipiche forme angolari di Ponti con i motivi decorativi di Fornasetti: composizioni spensierate di fiori e uccelli su alcuni pezzi, austere immagini architettoniche su altri. I due lavorarono insieme su numerosi incarichi di interni, anche se il loro progetto più grande è andato perduto: i saloni e i ristoranti di prima classe del lussuoso transatlantico Andrea Doria , affondato nel 1956.

Gli arredi Fornasetti occupano una nicchia insolita e avvincente nelle arti decorative: sono strani ma hanno un impatto serio. Agiscono, essenzialmente, come sculture funzionali. Un grande pezzo di Fornasetti come un mobiletto o una scrivania può cambiare il carattere di un'intera stanza; le sue opere più piccole hanno la potenza estetica di un vaso di fiori, fornendo una nota decorativa luminosa e seducente. La natura chimerica dell'opera di Fornasetti potrebbe essere la sua più grande forza. Sta in piedi da solo. A portare lo sguardo Fornasetti nel futuro è Barnaba Fornasetti, che ha preso le redini dell'azienda dopo la morte del padre.


Italiano

1962